Progetto Perugia Green

Viaggio Studio a Salamanca

La Nosra Storia 

Il Polo Didattico Donati Ticchioni è gestito dal Centro Studi Don Bosco Cooperativa sociale ONLUS. La cooperativa nasce nel 2010, dopo la chiusura da parte dei salesiani di Perugia di ogni attività scolastica, dalla iniziativa di un gruppo di docenti per continuare “a far scuola” ispirati da un valore fondamentale comune che è “l’educazione.” Il trasferimento del Centro Studi Don Bosco dalla vecchia sede dell’Istituto Don Bosco di Perugia alla nuova sede, presso l’Istituto Donati Ticchioni, sito in via Cortonese n° 113, avvenuto nell’anno scolastico 2011-2012, ha segnato di fatto la costituzione di un nuovo polo didattico che condivide il medesimo progetto educativo; infatti a partire dall’anno scolastico 2013-2014 il Centro Studi gestisce le seguenti attività: scuola dell’infanzia, la cui parità, è stata trasferita dalla Congregazione delle Piccole Ancelle del Sacro Cuore, scuola primaria paritaria e scuola secondaria di I grado paritaria, entrambe con relativo doposcuola.

Benvenuto!

POLO DIDATTICO DONATI TICCHIONI

Il Polo Didattico Donati Ticchioni è situato in uno dei quartieri più popolosi della città di Perugia (via Cortonese – Madonna Alta) all’interno di un parco verde che lo protegge dal quotidiano caos cittadino. La vicinanza al raccordo Perugia – Bettolle lo rende facilmente raggiungibile dalle famiglie dei paesi limitrofi che per lavoro si recano ogni giorno in città. E’ ben servito anche dalle linee dei servizi pubblici urbani (minimetrò, autobus, stazione fs).

Quale polo didattico comprende tre gradi di scuole, tutte con riconoscimento paritario:

- Scuola dell'Infanzia

- Nido d'Infanzia

- Scuola Secondaria I grado

Il Piano Educativo dell'Istituto (PEI) Donati Ticchioni intende la scuola come una comunità educante, e cioè come:

- Comunità di apprendimento, in un ambiente permeato da spirito di famiglia che porta alla condivisione di regole e valori, fondati sulla lealtà e reciproca fiducia;

- Con un progetto educativo che pone al centro la persona accolta e valorizzata nella sua irripetibile identità, al fine di promuoverne lo sviluppo cognitivo, affettivo, relazionale, corporeo, etico e spirituale;

- Che si prende cura dimostrando attenzione, ascolto e vicinanza, valorizzando il merito e promuovendo insieme il rispetto dell’altro e la solidarietà;

- Morale, con forte senso di responsabilità, perché tutte le sue componenti, comprese le famiglie, si sentano compartecipi di un’opera comune, quella dell’educazione;

- Inclusiva ed aperta a tutti, senza discriminazione, nel senso che non rifiuta le differenze, ma al contrario le vede come una ricchezza da valorizzare;

- Di professionisti che apprendono, spinti dal desiderio di imparare sempre, attraverso una riflessione ed un aggiornamento costante sull’azione didattica svolta.